Hamburger vegetariani: fanno bene o no?

Comment

Mangiare sano

Negli ultimi anni in tutto il mondo si è parlato con particolare convinzione degli hamburger vegetariani, validi sostituti dei tradizionali hamburger a base di manzo. Le opzioni più note, attualmente, includono Impossible Burger, disponibile in oltre 5.000 ristoranti negli Stati Uniti, Hong Kong, Macao e Singapore, e Beyond Burger, disponibile in più di 35.000 località, compresi i reparti di carne nei supermercati americani.

Questi hamburger sono il meglio della chimica alimentare odierna, e includono ingredienti che cercano di imitare il sapore, l’aroma e persino il colore “sanguinante” della carne (uno degli ingredienti dell’Impossible Burger è una versione geneticamente modificata di eme, una molecola di ferro contenente ferro da piante di soia, come l’eme di animali – che è ciò che gli conferisce il suo sapore unico e carnoso, secondo il sito web dell’azienda).

Ma anche se questi hamburger a base vegetale sono certamente un’opzione sana per l’ambiente, ci si deve chiedere se in realtà siano migliori per il proprio corpo rispetto ai normali hamburger di manzo?

La risposta è abbastanza complessa. Molti nutrizionisti affermano tuttavia che se piace il gusto di questi hamburger di carne “finta”, e parte della vostra filosofia alimentare include il vegetarianesimo o mangiare in maniera più sostenibile per supportare l’ambiente, allora con tutti i mezzi dovreste sentirvi liberi di godere di un Impossible Burger o Beyond Burger.

Ma se state scegliendo di mangiare questi hamburger solo per il loro valore salutare, potreste voler riconsiderare questa scelta.

Per esempio, è bene tenere in considerazione che l’Impossible Burger ha 240 calorie, e 8 grammi di grassi saturi, grazie all’olio di cocco. In confronto, un hamburger di manzo magro all’80% ha 280 calorie e 9 grammi di grassi saturi. Insomma, non una grande differenza (ad ogni modo: gli hamburger vegetali sono privi di colesterolo!

Il Beyond Burger ha meno grassi saturi rispetto al manzo o all’Impossible Burger (6 grammi), ma un conteggio calorico simile, con 250 calorie per hamburger. Tuttavia, un hamburger di tacchino ha solo 4 – 5 grammi di grassi saturi, e 220 – 240 calorie, a seconda della marca. E un hamburger vegetariano a base di cereali che non cerca di imitare la carne ha solo 150 – 160 calorie, e solo circa 1 grammo di grassi saturi, ed è quindi complessivamente più sano dal punto di vista dei grassi. Inoltre, a seconda della marca, questi hamburger sono realizzati con vere e proprie verdure, come cipolle, carote, funghi, zucchine, peperoni verdi e rossi, quinoa e riso integrale.

Anche il contenuto proteico degli hamburger è simile; l’Impossible Burger ha 19 grammi di proteine di soia e il Beyond Burger ha 20 grammi, di piselli. Gli hamburger di manzo e tacchino hanno ciascuno circa 19 – 21 grammi di proteine, a seconda della marca. Ma gli hamburger vegetariani a base di cereali sono più bassi, con solo 9 grammi di proteine.

Gli hamburger di carne sintetica sono anche più ricchi di sodio rispetto agli hamburger di manzo e tacchino, con l’Impossible Burger contenente 370 milligrammi di sodio, e l’Hamburger Beyond contenente 390 milligrammi. L’hamburger di manzo contiene invece solo 65 – 75 milligrammi di sodio, a seconda della marca, e l’hamburger di tacchino ha 95 – 115 milligrammi. Le polpette di grano hanno oltre 400 milligrammi, tuttavia, grazie al sale come ingrediente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.