Curare la pelle secca

Comment

Pelle

xerosiConosciuta anche come pelle secca, la Xerosi è il termine medico che indica tale condizione patologica in cui si ha una mancanza di umidità nella pelle. La xerosi è causata infatti da un ridotto quantitativo di umidità e di acidi grassi naturali. Questo è più comune durante i mesi invernali ai quali ci stiamo avvicinando, quando i sistemi di riscaldamento depauperano l’aria della cosiddetta quantità di acqua all’equilibrio. La balneazione con acqua calda, il trascorrere lunghi periodi di tempo sotto il sole, e il naturale processo di invecchiamento della pelle sono tra le cause che rimuovono l’umidità e gli olii naturali dalla pelle. Se la condizione della pelle peggiora, e la quantità d’acqua scende al di sotto del 10%, il paziente potrebbe lamentare altri problemi, quali fastidio, prurito e nei casi peggiori anche dolore. La pelle, a causa della xerosi, non si presenta più elastica e perde la sua naturale plasticità.

Quali sono i sintomi?

I sintomi della xerosi includono prurito e desquamazione. La Xerosi del piede è comune nei pazienti con diabete e può portare a gravi complicazioni, come ulcere, infezioni e screpolature della pelle (ragadi). Il trattamento per la pelle secca è quindi ristabilire l’umidità della pelle. È possibile farlo applicando oli idratanti o lozioni, utilizzando saponi delicati durante il bagno, ed evitando lo sfregamento della pelle dopo la doccia o il bagno. Invece la pelle va delicatamente asciugata con un asciugamano. Tra i consigli che possono essere osservati per prevenire la secchezza della pelle e quindi l’insorgenza di screpolature durante l’inverno è preferibile mantenere la pelle perfettamente idratata bevendo molta acqua (almeno 2 litri al giorno) e consumando cibi ricchi di acqua e fibre (tanta frutta e verdura). Anche se il freddo è pungente, non esponetevi a fonti di calore dirette e intense, come stufe e caminetti, poiché il calore eccessivo provocherebbe una sbalzo della temperatura dannoso per i tessuti cutanei. Il momento migliore per idratarsi è subito dopo la doccia o dopo il bagno, quando l’acqua aiuta a intrappolare umidità. È possibile aumentare l’umidità in casa durante i mesi invernali con un umidificatore; tra i trattamenti più utilizzati ci sono prodotti come quelli idratanti della linea avene , ad esempio la crema emolliente Trixera, che contiene acidi grassi essenziali ed altri olii vegetali che restituiscono la giusta quantità di acqua ai liquidi extracellulari, oltre ad una azione lenitiva che previene l’arrossamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi