Per ottenere un prestito non necessita la busta paga

Comment

Finanza
prestito di soldi

prestito di soldiL’intero mondo è in piena crisi economica, ma non per tutti, privilegiando la classe politica è soffocando consumatori i e imprenditori . L’Italia sta vivendo un momento nero della sua storia, ma non tutto è perduto e non siamo affatto un paese senza futuro.

Agricoltura, manifattura, cultura e turismo sono e saranno sempre i pilastri della nostra economia e anche se nell’ultimo anno si sono registrati delle perdite. Gli istituti finanziari e le banche in mancanza di garanzie per recuperare i capitali già erogati, hanno attuato un sistema di opposizione e maggiori resistenze nel concedere prestiti personali, per dare continuità ai consumi e necessari per contribuire all’uscita di questo periodo di crisi.

Riuscire ad ottenere un prestito personale non offrendo alcuna garanzia, come ad esempio un contratto lavorativo a tempo indeterminato è diventato quasi impossibile. Le categorie più a rischio in particolare sono: studenti, lavoratori con contratti particolari, casalinghe, e tutte le figure prive della tutela offerta dal possesso della busta paga.

Comunque vi sono sempre dei metodi per permettere a suddette categorie di ottenere dei piccoli prestiti, anche se non si tratta di ingenti somme di denaro, ma di alcune migliaia di euro, fornendo alcune garanzie differenti rispetto a quelle derivanti dal possesso di un reddito fisso, sufficiente e continuativo.

Esaminiamo ora alcune proposte per ottenere un prestito personale:

Due meccanismi differenti, per chi ha la possibilità di un garante, mediante la fornitura di una fideiussione: Se il debitore e il garante della fideiussione fossero (obbligati in solido) colui che vanta il credito, potrebbe rivalersi indistintamente su entrambi i soggetti , se non si dovessero rispettare i limiti temporali concordati. Se la fideiussione fosse con beneficio di escussione, il creditore potrebbe rivalersi sul fideiussore solo se il debitore non dovesse provvedere lui personalmente.

Per coloro che invece usufruiscono di un canone d’ affitto in entrata: in questo caso l’entrata fissa percepita dall’affittuario permetterebbe al richiedente di offrire una garanzia per l’ottenimento di un prestito personale.

Anche per i correntisti che abbiano una salubrità fiscale, cioè il rapporto di versamenti costante negli anni fosse sempre stato regolare, potrebbe presentare motivo utile per chiedere un prestito personale, e quindi ottenere un piccolo finanziamento.

Qualora l’importo del prestito abbia una consistenza notevole si può optare per due soluzioni: aggiungere un cointestatario a garanzia del prestito ricevuto o ipotecare un immobile dal volare pari o superiore del prestito richiesto. In questo modo si può aggirare lo scoglio delle gravose garanzie reddituali che le banche stanno chiedendo alle famiglie che necessitano di accedere al credito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi