Category Archives: Finanza

Come investire in sostenibilità

Il ruolo della sostenibilità nel modificare il comportamento dei consumatori delle giovani generazioni e il modo in cui ciò guida la crescita o la scomparsa di alcune aziende è un tema d’investimento consolidato da diversi anni, e un recente report di BofA ha evidenziato alcune aree che stanno vedendo notevoli cambiamenti. Tra questi c’è il consumo di carne, con il report Euromonitor che ha rilevato che la Gen Z è la prima area di popolazione in cui la maggior parte delle persone aderisce a un desiderio di diminuire il consumo di carne.

In effetti, negli ultimi anni sono emerse sempre più aziende che producono alternative di carne di origine vegetale o coltivata in laboratorio e hanno guadagnato sempre più terreno. Solo all’inizio di questo mese le authority di Singapore hanno approvato il pollo allevato in cella di Eat Just, diventando il primo paese al mondo a dare il via libera alla vendita di carne coltivata in laboratorio.   Menke ha sottolineato che Beyond Meat è attualmente l’unica azienda che opera esclusivamente in questo settore e che è disponibile a investire in borsa. Ma egli credeva che tra 10 anni un numero maggiore di queste aziende sarebbe stato quotato in borsa, e ha anche precisato che i produttori alimentari generali come Nestle e Danone, che sono già quotati, avrebbero dovuto trasformare le loro attività di conseguenza. Continue reading

Published by:

Conviene investire nella tecnologia?

drone-1080844__340Molti investitori professionali hanno messo in guardia dall’aumento dei prezzi delle azioni delle grandi aziende tecnologiche, confrontando le loro valutazioni crescenti con la bolla delle dotcom del 2000, suggerendo che non possono salire più di tanto. Ma è davvero così? Oppure si può ancora investire in maniera convinta sulla tecnologia, puntando magari sui principali indici di settore, o su alcune delle più grandi aziende di questo comparto?

In realtà, non sono pochi gli analisti a ritenere che convenga anche oggi investire nella tecnologia. Per esempio, Peter Garnry, responsabile della strategia azionaria di Saxo Bank, ha suggerito che questa crescita potrebbe ancora continuare per un certo periodo di tempo, dato che gli investitori più giovani non stavano in realtà guardando le valutazioni di quei titoli, ma piuttosto acquistando società basate su “narrazioni, storie e temi”. Continue reading

Published by:

Cos’è lo studio degli eventi

Il termine “studio degli eventi” descrive un progetto di ricerca empirica ampiamente utilizzato in finanza e contabilità.

Gli studi degli eventi utilizzano infatti una metodologia generale comune volta a studiare l’impatto di specifici eventi economici o finanziari sul comportamento del mercato della sicurezza. Il verificarsi di un evento è utilizzato come criterio di campionamento e l’obiettivo della ricerca è quello di identificare i flussi di informazioni e il comportamento del mercato sia prima che dopo l’evento. Sebbene alcuni studi di eventi abbiano esaminato la volatilità dei rendimenti e i modelli di volume di negoziazione che circondano gli eventi, la maggior parte degli studi si è concentrata su un evento e sul suo impatto sui prezzi di mercato dei titoli. Continue reading

Published by:

Che cos’è il paper trading

SmartphoneNegli ultimi giorni ci siamo concentrati a più riprese nel comprendere in che modo si possa effettuare il test sulla propria strategia di trading, al fine di capire se possa o meno essere pienamente sostenibile. Abbiamo così parlato del backtesting e delle simulazioni Montecarlo ma… non sono le uniche strade che potresti intraprendere in questo contesto!

Una possibilità è infatti rappresentata dal paper trading, un metodo di trading “privo di rischio”. Fondamentalmente, si crea un conto fittizio, attraverso il quale è possibile testare la propria strategia di trading con moneta fittizia. Ci sono due metodi: puoi fingere di comprare e vendere azioni, obbligazioni, materie prime, ecc. e tenere traccia dei tuoi profitti e delle tue perdite sulla carta, oppure potete aprire un conto online, di solito attraverso il tuo broker (e di solito gratuitamente). Continue reading

Published by:

Cos’è la simulazione Montecarlo

Qualche giorno fa abbiamo parlato del backtesting come uno dei modi più utili per poter testare la propria strategia. Non è tuttavia l’unica strada e, una delle concorrenti più famose, è rappresentata dalla simulazione Montecarlo. Ma cos’è?

La simulazione Montecarlo è una tecnica di risoluzione dei problemi utilizzata per approssimare la probabilità di certi risultati eseguendo più prove – chiamate simulazioni – utilizzando varianti casuali. È un modo per rendere conto della casualità di un parametro di trading – tipicamente, la sequenza delle operazioni. Nelle simulazioni Montecarlo, l’idea di base è quella di prendere una sequenza di operazioni generate da un sistema di trading, randomizzare l’ordine delle operazioni e calcolare il tasso di rendimento e il prelievo massimo, supponendo che l’x% del conto sia a rischio su ogni operazione. Continue reading

Published by:

Stop loss, come fissarlo in percentuale

sound-wave-3870974__340Uno dei modi più utilizzati per stabilire uno stop loss, è farlo in misura percentuale sul prezzo corrente o in termini di volatilità.

Per quanto concerne la percentuale del prezzo corrente, quando si applica questa strategia di stop loss, è sufficiente moltiplicare il prezzo di entrata per (1 – il tuo stop loss (in forma percentuale)) per ottenere il punto di uscita. Ad esempio, immaginiamo che tu stia negoziando l’E-mini NASDAQ, e di aver definito uno stop loss dello 0.5%. Allora, dovresti moltiplicare il tuo prezzo di entrata di 2151.75 per 0.995 (1 – 0.5%) per un punto di uscita di 2141. Dovresti applicare questa strategia di uscita se stai facendo trading su più mercati o azioni diverse.

L’altro modo è quello di applicare una percentuale della volatilità. Questa strategia di uscita è un altro modo per specificare gli stop loss nei mercati più volatili. L’idea di fondo è quella di adeguare o stop loss in base alla volatilità del mercato: si applica uno stop loss più grande nei mercati volatili e uno stop loss più piccolo nei mercati tranquilli. Continue reading

Published by:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi