Nuove stime sulla crescita economica italiana

Comment

Finanza

portafogli_phixr_thumb400x275Negli ultimi giorni l’Istat ha diffuso le serie riviste sui conti economici trimestrali coerenti con i dati annuali diffusi lo scorso 23 settembre 2016, che già di per se avevano visto una revisione al rialzo del livello della serie del prodotto interno lordo e una rilettura al rialzo del tasso di variazione media annua per il 2014 e viceversa una lieve limatura al ribasso della crescita 2015.

Alla luce della revisione più recente, risulta che la variazione acquisita per il 2016, che prima era stata stimata a 0,7 per cento, è scesa di conseguenza a 0,6 punti percentuali. Nell’ultimo trimestre, la stagnazione è dovuta a un contributo negativo di tre decimi delle scorte, compensato da un apporto speculare del commercio con l’estero, mentre la domanda domestica finale è risultata invariata.

Per quanto concerne gli altri dati macroeconomici rivisti dall’istituto nazionale di statistica, si ricorda come gli investimenti siano stati rivisti in positivo (a +0,2 per cento da -0,3 per cento trimestre su trimestre della prima stima) per effetti sia delle costruzioni (+0,3 per centro trimestre su trimestre da zero precedente) sia soprattutto dei mezzi di trasporto (+6,6 per cento da +1,4 per cento trimestre su trimestre precedente, ma è stato viceversa riletto al ribasso il primo trimestre). Infine, riletto al rialzo l’export (+2,4 per cento da +1,9 per cento trimestre su trimestre della stima flash).

L’appuntamento è ora fissato con i prossimi aggiornamenti, utili per poter comprendere se la ripresa dell’economia subirà l’attesa accelerazione, o proseguirà nella lenta fase di consolidamento del tiepido range ora maturato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi