Assicurare un finanziamento conviene?

Comment

Finanza

finanziamento casaA seguito della richiesta di un prestito personale o di un mutuo per l’acquisto della casa, è possibile stipulare una vera e propria polizza assicurativa che tuteli sia l’istituto bancario, o l’agente finanziario, dia il consumatore. Tale polizza va a coprire eventuali eventi inattesi ed improvvisi come la morta, una grave malattia, l’invalidità, la perdita del proprio impiego, difficoltà economiche varie, etc. Tali eventi, infatti, possono ostacolare la procedura di rimborso delle rate prestabilite.

Non bisogna fare l’errore di credere che queste assicurazioni siano poco importanti perchè, al contrario, svolgono un ruolo fondamentale per “mettere in sicurezza” il nostro finanziamento. Specialmente nel caso dei mutui per l’acquisto della casa, infatti, i tempi di durata sono molto lunghi (in alcuni casi possono arrivare anche a 30 anni) e gli imprevisti che possono accadere in un lasso di tempo tanto ampio sono pressochè innumerevoli.

Affinché si ottenga la copertura assicurativa, è necessario documentare uno di questi eventi alla propria compagnia di assicurazioni. Le polizze più note prendono genericamente il nome di Cpi, ossia Credit protection insurance. Esse vanno di certo ad incidere in minima parte sul costo totale del finanziamento, pertanto è opportuno scegliere quella che più fa al caso nostro, a seconda delle nostre specifiche esigenze.

In particolare, è consigliato confrontare il Tasso Annuo Effettivo Globale (Taeg) il quale ci spiega il reale costo del prestito, annoverando in esso anche gli interessi e gli oneri degli altri tipi di preventivi. Le assicurazioni sul prestito personale non sono obbligatorie, eccetto che per la cessione del quinto il quale prevede per legge la stipula di un contratto di polizza vita e rischio lavoro.

Vi sono casi in cui, invece, l’istituto creditizio può richiedere obbligatoriamente la stipula della polizza come conditio sine qua non al fine dell’erogazione del prestito richiesto: uno di questi è costituito dal caso in cui il reddito del richiedente non costituisce una garanzia sufficiente per la banca sulla capacitò di rimborsare la somma erogata. Gli esperti del settore, tuttavia, consigliano la stipula della polizza assicurativa sul prestito in tutti i casi in cui i prestiti costituiscono una somma superiore ai 5.000 euro.

Le banche, infine, hanno l’obbligo di sottoporre al cliente richiedente il prestito, almeno due preventivi differenti di compagnie non collegate alla banca stessa, così da permettere al consumatore di poter porre a confronto più soluzioni e scegliere quella che più fa al suo caso. Ciò non toglie che il cliente può scegliere per proprio conto un’assicurazione sul prestito o sul mutuo così da ottenere condizioni economicamente più vantaggiose.

Per maggiori info: www.finanziamenti-e-prestiti.it/assicurazioni-mutui/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi