Permuta auto: come funziona, perché conviene

Comment

Motori
16 toyota-c-hr-2931733_1920

Permutare l’auto significa di fatto scambiarla con un’altra scelta presso l’autosalone cui ci si rivolge. Un’azione semplice e veloce, che permette di avere a disposizione una vettura, nuova o usata, spesso in pronta consegna. Chiaramente il cliente deve fare poi i conti, considerando la differenza di valore tra i due mezzi: se l’auto che offre ha un valore superiore a quella che sceglie, riceverà un rimborso in denaro; in caso contrario, ossia nella maggior parte delle situazioni, l’auto che offre in permuta fungerà da acconto sul prezzo di quella scelta.

Perché approfittare della permuta

Le proposte degli autosaloni
La valutazione dell’usato

Spesso gli autosaloni che offrono la possibilità di cambiare la vecchia auto con una nuova o usata sono quelli multimarca, come www.automovingsolutions.it/permuta-auto/, dove è possibile trovare numerose offerte e una comoda spiegazione di come funziona questa tipologia di servizio. Per effettuare questa sorta di “scambio” il cliente deve semplicemente portare la vecchia auto dal concessionario, che si preoccuperà di effettuare una valutazione veritiera del mezzo, offrendo la cifra pattuita come acconto su una nuova auto o come saldo per la scelta di una vettura usata. Quando si desiderano effettuare permute è sempre consigliabile rivolgersi a degli autosaloni, evitando le proposte dei privati, per varie buone ragioni.

Perché preferire gli autosaloni

Meglio evitare le proposte dei privati
La supervalutazione

Le motivazioni per cui è consigliabile effettuare la permuta della vecchia auto presso un concessionario sono varie, a partire dal fatto che solitamente un privato tende a offrire il minimo possibile per la vettura offerta. I concessionari che si occupano di permuta auto invece sono pronti a supervalutare l’usato, soprattutto se il cliente decide di scegliere di scambiarla con un’auto nuova. Oltre a questo ovviamente il concessionario offrirà al cliente una scelta molto più ampia, con diversi modelli tra cui trovare quello che effettivamente desidera. In più, recarsi da un concessionario permette anche di non doversi preoccupare di tutta la burocrazia che si nasconde dietro la permuta, a cui penserà completamente il personale dell’autosalone in cui ci si reca.

Permuta o vendita?

Come funziona la burocrazia
Chi paga il passaggio

Nei fatti la permuta dell’auto non corrisponde a una vendita; si tratta invece di uno scambio, nel quale può intercorrere anche un passaggio di soldi. In ogni caso è necessario effettuare il passaggio di proprietà delle due auto, tale spesa è solitamente a carico del concessionario e del cliente, che la dividono in modo equo. Conviene quindi trattare questo argomento già in fase di scelta della nuova vettura, in modo che non ci siano poi fraintendimenti o complicazioni, dovute al fatto che non si è considerato il costo del passaggio di proprietà. Per poter permutare un’auto è necessario anche fornire al concessionario tutta la documentazione riguardante il mezzo, in modo che possa poi offrirla ad altri clienti. La comodità della permuta è correlata anche al fatto che spesso tale scambio avviene n tempi brevissimi; i concessionari multimarca che hanno a disposizione vetture a km zero, o usato garantito, permettono al cliente di avere la nuova auto entro un paio di giorni dall’avvenuta permuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi