Mantenimento figli maggiorenni e minorenni

Comment

Matrimonio e famiglia
famiglia

famigliaIl dovere dei genitori di mantenere i figli non si esaurisce con la maggiore età, l’assegno di mantenimento dei figli maggiorenni e figli minorenni può andare anche oltre, e può essere ridotto o interrotto solo nel caso in cui il figlio minore sia autosufficiente e abbia i mezzi economici per sostenersi da solo.

In altri casi, invece, qualora il figlio seppur maggiorenne non avesse un suo reddito o fosse iscritto all’università, ha il diritto a ricevere l’assegno di mantenimento.

Alcune sentenze, tuttavia, hanno ordinato l’interruzione dell’assegno di mantenimento al figlio maggiorenne iscritto all’università ma con esami non sostenuti, o se prossimo alla laurea.

Il codice civile prevede l’obbligo di mantenere i figli, il giudice si accerterà del contesto specifico familiare, della situazione patrimoniale e l’impegno del figlio, tutti elementi che influiranno sulla decisione di dover riconoscere o meno le condizioni per la Determinazione Assegno di Mantenimento per i figli minorenni e maggiorenni.

Il mantenimento dei figli si ottiene presentando una richiesta specifica in allegato alla domanda di separazione dal coniuge. La misura della cifra e la cadenza periodica vengono stabilite dal giudice considerando tutte le voci di spesa fondamentali e volte ad assicurare completa assistenza economica ai figli.


L’assegno di mantenimento per i figli comprende le spese per l’alimentazione, per i vestiti, per l’acquisto dei libri, per le cure e le visite mediche. Dalla somma di ciascuna spesa viene determinato l’importo minimo necessario per il mantenimento di un figlio che deve assicurare lo stesso tenore di vita precedente alla separazione. Più alto è il reddito dell’ex coniuge maggiore sarà l’importo dell’assegno.


Per quantificare l’assegno di mantenimento si deve tener conto anche dell’età del figlio. Per un neonato di pochi mesi, si dovrà calcolare una spesa maggiore necessaria al sostentamento del bambino per affrontare l’acquisto di pannolini, omogeneizzati, prodotti specifici per la sua cura. Anche i mantenimento di un figlio maggiorenne sarà di importo superiore rispetto a quello previsto per il bambino di 10 anni.


L’importo minimo per l’assegno di mantenimento per i figli varia in base alle diverse esigenze dei figli in relazione alle loro età. I costi devono essere riconsiderati ogni anno alla luce degli aumenti dei prezzi, dei tassi di interesse e di altri fattori economici. In definitiva, però, deve essere sempre garantito lo stesso tenore di vita che i figli avevano prima della separazione dei genitori.

Al fine di calcolare l’assegno di mantenimento vanno considerati risparmi, case, locali intestati, rendite finanziarie, che determinano l’aumento del patrimonio personale, quindi va tenuto conto di tutto anche delle spese del mutuo o affitto dell’abitazione principale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi