I cuscinetti: come vengono prodotti ed utilizzati

Comment

Consigli utili
10 CUSCINETTI-A-RULLI-300x288

Non è facile elencare tutti i tipi di cuscinetti attualmente sul mercato ma, per fortuna, non è nemmeno necessario. Alcune tipologie sono riservate a settori e applicazioni di nicchia, altre invece godono di una più larga diffusione.

L’immagine tipica del cuscinetto è quella di un componente formato da due anelli di diverso diametro contenenti al loro interno una serie di sfere. Questo tipo in particolare prende il nome di cuscinetto a sfere e, vuoi anche per la sua facilità di montaggio ed economicità, è senza dubbio il più diffuso.

Rientra nella grande famiglia dei cuscinetti volventi, il cui funzionamento è già reso chiaro dal nome. Vengono utilizzati per ridurre gli attriti nei movimenti rotatori di parti come ruote e alberi, offrendo una serie di interessanti vantaggi. Minor attrito significa infatti minor usura, minori consumi, ma anche maggiore silenziosità ed affidabilità nel tempo.

I cuscinetti volventi sono quindi richiestissimi dall’industria e negli ultimi tempi è aumentata anche la richiesta di cuscinetti volventi speciali. Si tratta di cuscinetti che non rispettano le caratteristiche standard ma che vengono prodotti su precise indicazioni del cliente.

Tali indicazioni possono riguardare le dimensioni, la forma ed i materiali utilizzati. Il motivo principale che spinge ad optare per un cuscinetto speciale invece che per uno standard è che così facendo il progetto ha più ampia libertà di personalizzazione, non dovendo sottostare ai limiti imposti dalle componenti standardizzate.

Progettazione e produzione dei cuscinetti volventi speciali

Un nuovo cuscinetto volvente speciale nasce dalle indicazioni fornite dal cliente che vengono tradotte dal progettista in un primo modello. Questo modello è quasi sempre una ricostruzione 3D elaborata al computer attraverso appositi software che permette di avere un’anteprima del risultato finale e di correggere aspetti che potrebbero cozzare con la realtà produttiva.

Durante tutta questa prima fase cliente e progettista sono in comunicazione tra loro così da risolvere eventuali problemi nel migliore dei modi possibili tanto per chi produce fisicamente il cuscinetto che per chi andrà ad utilizzarlo.

Dal modello 3D si passa poi a quello vero e proprio, realizzato utilizzando materiali con un elevato grado di resistenza e perfetti per essere lavorati meccanicamente. Le macchine a controllo numerico permettono di creare parti con differenze minime rispetto a quelle riportate nel progetto, uguali tra loro e quindi perfette per la produzione in serie.

Già in questo momento iniziano ad essere effettuati i primi controlli che certificano la qualità del prodotto. Solo in seguito al montaggio, però, è possibile effettuare gli ultimi e più completi test di corretto funzionamento del prodotto.

Il cuscinetto così ottenuto può lavorare per migliaia e migliaia di ore, con caratteristiche cucite su misura al progetto cui viene destinato. Non a caso sempre più industrie decidono di affidarsi ai cuscinetti volventi speciali per avere il massimo delle prestazioni ma anche del risparmio, visti gli interventi di manutenzione e modifica minimi quando si ha a che fare con prodotti personalizzati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi