Comprare casa a Milano è un’impresa impossibile?

Comment

Casa
17 italy-3523640_1920

Questa domanda è volutamente provocatoria, specialmente per chi è in cerca di un’abitazione a Milano e sembra non vedere mai la fine. Come sta andando il mercato immobiliare nella Citta Metropolitana di Milano? Quali occasioni offre? È un buon momento per acquistare casa a Milano? Ecco cosa abbiamo trovato analizzando i rapporti sulla città sui futuri scenari immobiliari.

È un buon momento per il mercato immobiliare milanese?

Per rispondere a questa domanda abbiamo preso in anali si il Rapporto 2020 sulla Città Metropolitana di Milano dove emergono le previsioni e i vari scenari immobiliari del momento. Il Covid ha causato un calo delle transazioni pari a -15,4%, per un totale di quasi sessantacinque mila compravendite in meno. Quindi comprare casa a milano in questo momento è preferibile rispetto al 2021 per cui si stima una ricrescita pari al 10%. Il dato sfiora il -16% nelle aree più centrali ma queste oscillazioni non contribuiscono a creare sconquasso nel generale clima di fiducia che rimane quasi invariato perché leggermente indebolito.

Prezzi medi tra 2019 e 2020: cosa è cambiato?

Nel 2019 i prezzi medi al metro quadro per le abitazioni in centro hanno avuto un costo di quasi novemila euro. Per le zone semicentrali il prezzo è stato pari a circa cinquemila euro al metro quadro mentre si è attestato sui tremila euro al metro quadro il prezzo delle zone periferiche. Per quanto riguarda gli affitti, invece, il costo si è stabilizzato nel 2019 sui 345 euro al metro quadro per il centro e a circa 130 euro al metro quadro per le zone di periferia. Per il 2020 si stima una lieve diminuzione che coinvolgerà anche il 2021 e che interesserà sia le locazioni che le vendite. Le zone centrali manterranno gli stessi livelli degli anni precedenti mentre diventeranno più convenienti gli immobili in zone semicentrali e periferiche con contrazioni che si aggirano sui tre/quattro punti percentuali. Le stime prese in analisi prevedono un permanere di tali scenari anche per il 2022.

Cosa succederà allo sviluppo urbano?

Il Rapporto prende in considerazione anche la previsione delle possibili trasformazioni urbane ed edilizie del capoluogo meneghino. Le potenzialità di sviluppo della città porteranno quasi trecentomila abitanti, di cui 105 mila nuclei familiari e circa centomila posti di lavoro in più. Queste stime, molto interessanti, prevendo un impatto considerevole sul mercato immobiliare paria  quasi cinquanta miliardi di euro. Le trasformazioni urbane ed edilizie avranno anche un impatto di circa 13 miliardi di euro sul mercato immobiliare residenziale, motivo per cui il blocco attuale è momentaneo e assolutamente propizio.

Conviene comprare casa a Milano?

Se hai dei risparmi da parte sicuramente è preferibile muoversi ora rispetto all’immediato futuro, quando i prezzi torneranno a salire. Certamente dovrai considerare numerose variabili, tra cui quelle del futuro sviluppo urbano ed edilizio. Per questo ti conviene affidarti alla consulenza di un’agenzia qualificata e pianificare in modo molto dettagliato la probabilità di muoverti verso questo genere di investimenti. Il prezzo basso, infatti, non è l’unica variabile da tenere in considerazione per l’acquisto di un immobile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *