Come respiriamo suggerisce molto del nostro stato d’animo

Comment

Salute

Ci sono diversi modi per leggere il linguaggio del corpo di qualcuno. Si può leggere dai movimenti delle gambe e delle braccia, dalle espressioni facciali, dal contatto visivo o dai sorrisi. Ma ti rendi conto che anche il modo in cui una persona respira ha un significato?

Le emozioni e il modo di respirare sono collegati. Se le emozioni di una persona cambiano, il modo in cui respira potrebbe esserne influenzato. Vedi se riesci a notare i modelli di respirazione nella tua famiglia, nei tuoi amici, nei tuoi colleghi di lavoro o nel tuo partner significativo.

Respirazione profonda

La respirazione profonda potrebbe indicare eccitazione, attrazione, rabbia, paura o amore. La respirazione profonda è il modello più facile da notare. Se qualcuno inizia improvvisamente a trattenere il respiro, potrebbe sentirsi un po’ spaventato. Se qualcuno fa un respiro profondo e poi grida, potrebbe essere arrabbiato. Le persone che stanno sperimentando lo shock potrebbero aspirare un respiro profondo. Potrebbero anche fare un respiro profondo e trattenerlo per alcuni secondi. Se i loro occhi iniziano a brillare, questo potrebbe indicare che sono sorpresi o eccitati. Una persona potrebbe iniziare a respirare profondamente se sente un’attrazione verso un’altra persona. Potresti notare qualcuno fare un respiro profondo, risucchiare lo stomaco e spingere il petto in fuori per cercare di impressionare qualcuno da cui è attratto.

Sospiro

Sospirare potrebbe segnalare disperazione, tristezza o sollievo. Quando sospiri, stai lasciando fuoriuscire un respiro profondo e lungo che si può sentire. Qualcuno potrebbe sospirare se si sente sollevato dopo che una lotta è passata. Sono grati che la loro lotta sia finita. Un segno potrebbe mostrare tristezza o disperazione, come qualcuno che sta aspettando che un appuntamento si presenti. Potrebbe anche mostrare stanchezza e delusione.

Respiro rapido

Il respiro rapido e pesante potrebbe mostrare paura e stanchezza. Potresti aver appena visto una persona rubare in un posto e la polizia la sta inseguendo. Hai notato che stanno respirando rapidamente. Questo perché i loro polmoni hanno bisogno di più ossigeno dato che stanno esercitando così tanta energia. Dopo tutto, stanno correndo. I loro corpi si sentono stanchi e i loro polmoni fanno del loro meglio per tenere il passo. Sentiamo gli stessi effetti quando abbiamo paura. Questo succede quando sperimentiamo la paura; i nostri polmoni hanno bisogno di più ossigeno, quindi cominciamo a respirare più velocemente. Si può facilmente capire quando qualcuno è stato spaventato o sta correndo notando il modo in cui respira.

Gli odori e la respirazione

Un altro fatto interessante sul respiro è che gli odori possono influenzare la respirazione. Qualsiasi odore legato alle emozioni può cambiare il ritmo di respirazione di una persona. Diversi studi hanno dimostrato che il corpo risponde ai cattivi e ai buoni odori respirando in modo diverso. Se dovessi annusare qualcosa di marcio, finiresti per respirare in modo superficiale e rapido. Ma se, invece, sentissi l’odore del pane cotto e delle rose, il tuo respiro sarebbe lento e lungo. La parte davvero interessante di questo è che la frequenza del respiro cambierà prima che il cervello sia mai stato in grado di registrare coscientemente se l’odore è buono o cattivo.

Secondo Scientific American, gli odori sono estremamente associativi. Abbiamo iniziato a conoscere questi diversi odori nel grembo materno, e poi durante la nostra vita, il nostro cervello impara a raffinare la nostra visione di ricompense emotive, piaceri e minacce che sono contenute in un certo odore. Se una persona respira profondamente, sente che qualcosa è sicuro, creando uno stato emotivo piacevole. Se notate che il ritmo del respiro di una persona cambia improvvisamente, lasciate che il vostro olfatto lo raggiunga prima. Potrebbe essere che abbiano fiutato qualcosa che gli piace o non gli piace.

La cosa interessante è che mentre possiamo imparare come si sentono le persone in base a come stanno respirando, il modo in cui una persona respira può anche influenzare le loro emozioni. In uno studio del 2006 pubblicato su Behavior Response & Therapy, hanno scoperto che gli studenti universitari che hanno praticato esercizi di respirazione lenta per 15 minuti hanno avuto una risposta emotiva più positiva ed equilibrata in seguito rispetto al gruppo affrontato con 15 minuti di preoccupazione e attenzione non focalizzata.

E non ha nemmeno a che fare con la semplice calma. Lo scienziato francese Pierre Phillipot ha chiesto ad alcuni partecipanti allo studio di identificare il modello di respiro che hanno collegato a certe emozioni come la tristezza e la gioia. Ha poi chiesto a un gruppo separato di persone di respirare in un certo modo, e ha sondato le loro emozioni. I risultati furono sorprendenti. Se ai soggetti veniva detto di respirare in un certo modo, anche se non ne erano consapevoli, sentivano l’emozione associata, apparentemente dal nulla.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi