Ristrutturare casa: dipingere le pareti

Comment

Casa
imbianchino

L’imbiancatura delle pareti permette di modificare totalmente l’aspetto della casa, soprattutto dopo dei lavori di ristrutturazione. In molte zone l’intonaco andrà rinnovato e si può cogliere l’occasione anche per dare qualche tocco di colore o per scegliere delle soluzioni originali.

Contattare l’imbianchino

Quando si devono ridipingere alcune stanze, o si deve rinnovare l’intonaco e porre riparo alle problematiche causate dai lavori di ristrutturazione conviene contattare un imbianchino professionista. In questo modo si otterrà un lavoro eseguito nel modo migliore possibile, e in tempi abbastanza brevi. Nonostante sia abbastanza difficile trovare un imbianchino a Roma, o in altre grandi città, sempre più spesso si trovano delle agenzie munite di diversi addetti, pronti a produrre un preventivo in tempi minimi e a svolgere il lavoro che si desidera in modo professionale. Oltre a svolgere i lavori di imbiancatura, gli imbianchini sono in grado anche di stuccare i danni alle pareti. Inoltre un bravo imbianchino sarà in grado di dare ottimi consigli sulla scelta dei colori e delle tipologie di vernici da utilizzare in ogni singolo ambiente.

Scegliere i colori

Grazie ai consigli di un bravo imbianchino scegliere i colori da utilizzare è molto più semplice, ma bisogna sempre tenere conto che è l’utilizzatore della casa colui che deve avere l’ultima parola, anche perché sarà lui a godersi le pareti appena imbiancate. Oggi sono disponibili tantissime tipologie di vernici decorative, con effetti originali, ad esempio che simulano una lavagna su cui si può scrivere, o contenenti pigmenti luccicanti o perlati. Generalmente quando si decidono i colori conviene tenere conto dei gusti personali, dello stile dell’arredo e anche dell’effetto che si intende ottenere. Negli ultimi anni stanno tornando molto di moda i colori neutri, come il panna o i toni di grigio, che sempre più spesso sostituiscono l’onnipresente bianco.

Le pareti colorate

Mentre fino ad alcuni decenni fa si tendeva a dipingere ogni stanza di un singolo colore, ultimamente continua ad essere molto sfruttato l’escamotage di colorare una singola parete con toni vivaci o molto particolari. Diviene possibile così utilizzare anche vernici molto particolari, senza che la loro presenza diventi eccessivamente invadente. Occorre comunque ricordare che non tutti i colori sono indicati per ogni ambiente. Per fare un semplice esempio: nelle camere da letto è consigliabile preferire colori tenui, che conciliano il riposo, come ad esempio il verde chiaro. In stanze molto piccole conviene rinunciare alla decisione di dipingere con colori molto intensi o scuri, che potrebbero dare la sensazione di uno spazio ancora più ristretto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *