Quando affidare il proprio cambiamento ad un esperto?

Comment

Lavoro
5 teacher-1280966_1920

Se stai passando un periodo parecchio “ombroso” forse è il caso di intervenire, affidando la tua salute fisica e mentale ad un esperto. Prima di capire a quale esperto affidarsi è necessario indagare su quali sono le ragioni per cui appariamo deconcentrati, sottotono e demotivati. Se il periodo dura da molto tempo e non riesci a uscire da questa zona d’ombra forse è il caso di contattare un esperto e chiarire se è solamente un calo fisiologico passeggero oppure qualcosa di più importante, per cui sarebbe meglio affidarsi ad un medico. Per chi, invece, sta vivendo un periodo di “down” ma desidera ritrovare forza e motivazione per gestire meglio la propria vita relazionale e lavorativa forse è il caso di provare un brief coaching.

Cosa fa un coach?

Questo genere di percorsi non aiuta a risolvere stadi depressivi patologici per cui presta attenzione a non confondere i segnali che inviano il tuo corpo e la tua mente. Il coach ti aiuta a superare un impasse momentaneo e a ritrovare la fiducia in te stesso facendo perno sulle tue sole forze, quelle che hai dimenticato di avere. Solitamente questi professionisti si rivelano una grandissima svolta anche per cambiare vita, magari dopo un licenziamento, il cambio di città oppure una nuova fase di vita relazionale.

Perché affidarsi al coach?

Il coach, dunque, ti aiuta a capire chi sei e quali sono i tuoi pregi ed i tuoi punti di forza. Con un percorso di crescita personale di questo tipo affronti temi molto personali e delicati come la consapevolezza di te stesso, la tua forma mentis e i comportamenti patologici che ti bloccano e che spesso ti conducono a sbagliare o a mancare un obiettivo. In poche parole il coach ci toglie tutte le scuse per cui siamo soliti rifugiarci nella nostra area di confort, al sicuro da cambiamenti e sfide. Anche le persone più coraggiose non amano cambiare vita per cui è comprensibile preferire di rimanere nella propria condizione piuttosto che affrontare le conseguenze di una nuova scelta. Eppure una volta che il coach ti prende per mano e ti mostra che i timori e le difficoltà molto spesso sono ingigantite e idealizzate dalla tua testa, riuscirai a vedere tutto in modo più chiaro e, soprattutto, positivo.

Cosa ne potrai trarre?

Nella vita non è importante pensare sempre e solo in modo positivo perché esistono anche i dispiaceri, la rabbia o la delusione. Tuttavia il coach insegna a ridimensionare ciò che ci turba, fornendoci spunti e consigli per analizzare un problema concentrandoci maggiormente sulla soluzione. Un esempio è quello della casa allagata, per cui ci sono persone che tendono a gridare “aiuto” e persone che non perdono neanche un secondo per rimboccarsi le maniche e asciugare tutto. Anche se nella vita è giusto provare sensazioni negative questo non significa che dobbiamo abbandonarci e trascorrere le nostre giornate immersi in dolore, sofferenza e rammarico. Ecco perché il coach è una figura fondamentale a cui affidare il proprio blocco e rimettere in sesto la tua vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi