Omega-3: quali sono i benefici per la tua salute

Comment

Salute
viso1-750x500

viso1-750x500Gli acidi grassi Omega-3 sono molto noti per i vari benefici per la salute, tra cui la riduzione dell’infiammazione, il supporto al benessere del cuore e il sostegno alla salute del cervello. Tuttavia, ci sono diverse controversie riguardo alla loro efficacia e ai benefici per la salute umana. Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza.

Gli acidi grassi Omega-3 sono un tipo di grassi polinsaturi – chiamati anche “grassi sani” – elogiati per il loro potenziale ruolo protettivo in diverse malattie croniche, come le malattie cardiache e la demenza. Sono uno dei mattoni chiave per le membrane cellulari e rimangono un argomento di interesse nella comunità scientifica.

La famiglia degli acidi grassi omega 3 comprende :

  • acido alfa-linolenico (ALA)
  • acido stearidonico (SDA)
  • acido eicosapentaenoico (EPA)
  • acido docosapentaenoico (DPA)
  • acido docosaesaenoico (DHA)

DHA ed EPA sono i principali grassi polinsaturi nelle membrane delle cellule cerebrali e sono stati resi popolari e commercializzati con successo come integratori alimentari. Gli acidi grassi Omega-3 sono essenziali, il che significa che il corpo umano non è in grado di crearli da solo – gli acidi grassi o i loro precursori devono essere ottenuti dalla dieta.

Gli acidi grassi omega-3 DHA, EPA e DPA sono sintetizzati da organismi marini come alghe e fitoplancton. Quando vengono consumati da pesci, mammiferi acquatici e crostacei, gli acidi grassi entrano nella catena alimentare e vengono immagazzinati nel grasso corporeo e nel fegato. Vengono poi consumati dall’uomo.

Le fonti alimentari di DHA, EPA e DPA includono: il pesce grasso come salmone, sardine, sgombro, menadi o aringhe, il fegato di pesce bianco magro, come il merluzzo, il grasso delle foche o delle balene, gli oli di pesce da carne di merluzzo, tonno, eglefino, passera o olio di krill. L’ALA, invece, è concentrato nelle fonti vegetali ed è l’acido grasso omega-3 più utilizzato dal corpo per creare tutti gli altri tipi di acidi grassi omega-3.

Ciò premesso, da molti anni le ricerche sugli omega-3 forniscono particolari raccomandazioni sul loro consapevole utilizzo, grazie alle proprietà antinfiammatorie per il corpo umano, contribuendo ad abbassare i marcatori di infiammazione, come la proteina C-reattiva e l’interleuchina-6.

Ancora, molti studi hanno confermato che l’integrazione quotidiana con almeno 1,2 g di DHA ha ridotto significativamente i livelli di trigliceridi e aumentato il colesterolo “buono”, o lipoproteina ad alta densità. Inoltre, gli acidi grassi omega-3 hanno abbassato il colesterolo “cattivo”, le lipoproteine a bassa densità (LDL), quando i grassi saturi della dieta sono stati sostituiti con acidi grassi polinsaturi e monoinsaturi trovati in alimenti vegetali come noci e avocado.

Tra gli altri benefici, segnaliamo anche l’abbassamento della pressione sanguigna e la riduzione del rischio di malattie cardiache.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi