Come rilassare i muscoli per dormire meglio

Comment

Salute

La tensione fisica nel corpo spesso riflette lo stress mentale ed emotivo, e se il corpo è teso sarà più difficile rilassarsi abbastanza da addormentarsi. Il rilassamento muscolare progressivo ti porta attraverso il corpo, parte per parte, aiutandoti a dirigere la tua volontà cosciente verso il rilascio della tensione a livello fisico. Questo esercizio è meglio farlo quando si è già sdraiati a letto.

Ora, comincia ponendo la tua attenzione sui tuoi piedi. Nota se stai trattenendo la tensione nelle caviglie, nei piedi o nelle dita dei piedi. Dato che sei sdraiato, non c’è bisogno di impegnare nessuno di questi muscoli. Permetti a te stesso di rilasciare qualsiasi tensione o tenuta che noti.

Passa dunque ai polpacci e alla parte inferiore delle gambe. Nota di nuovo se stai inconsciamente tendendo qualche muscolo in quest’area, e se è così, rilascialo. Continua in questo modo, passando dai polpacci alle cosce e ai tendini del ginocchio. Poi, concentrati sui glutei e sulla zona del bacino.

Passa poi alla parte bassa della schiena, e quindi alla parte media della schiena. Nota qualsiasi tensione nell’addome. Stai trattenendo la pancia? Se sì, lasciala andare. Porta poi la tua consapevolezza al petto e spostati verso la parte superiore della schiena e le spalle. Permetti alla tua consapevolezza di muoversi lungo le braccia, finendo alle mani e alle dita.

Risali fino al collo e alla gola e finisci con il viso e la testa.

Mentre ti muovi attraverso il corpo, se hai difficoltà ad attirare la tua attenzione su una parte del tuo corpo, riparti dall’inizio con calma. Se noti una tensione ma non riesci a rilasciarla, contrai i muscoli della zona più forte che puoi per cinque secondi. Poi rilascia, e nota la sensazione di rilassamento. Se notate ancora tensione, allora mantieni la tua consapevolezza su quell’area per un breve periodo, e permetti alla tensione di rimanere senza combatterla. Non puoi forzare la tensione a rilasciarsi, quindi se il tuo corpo non è pronto, permettigli di rimanere, almeno per ora.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi