Come controllare la mente

Comment

Salute

Iniziare a diventare padroni della propria mente richiede molta forza di volontà, concentrazione e determinazione.

Tuttavia, è essenziale padroneggiare la propria autodisciplina. Ricordate sempre che il miglior strumento che avete per migliorare la vostra vita e raggiungere il vostro massimo splendore è proprio la vostra mente. Ciò significa che dovete avere il controllo dei vostri pensieri per raggiungere la padronanza dell’autodisciplina.

Il primo passo da fare per prendere il controllo della vostra mente è conoscere il vostro critico interiore. Si tratta di quella parte di voi che vuole trascinarvi verso il basso e che vi fa venire i pensieri più malsani. Il vostro critico interiore si è sviluppato nel corso della vostra vita. Si è sviluppato dalle persone che vi dicevano che non avreste avuto successo, dai vostri genitori che vi criticavano, dai bulli e dal confronto con altre persone. È importante ricordare che il vostro critico interiore siete voi. Siete voi a fare questi pensieri negativi e a volte a maltrattarvi emotivamente e mentalmente. È ora di affrontare se stessi e rendersi conto che se non trattereste nessuno in questo modo, perché dovreste trattare voi stessi in questo modo. Iniziate a mettere a tacere il vostro critico interiore.

Potreste avere altre parti di voi stessi che dovete imparare a lasciar andare prima di poter davvero prendere il controllo della vostra mente. Ad esempio, se soffrite di ansia e di preoccupazioni eccessive, dovete superarle per ottenere il controllo della vostra mente.

Una tecnica per aiutare a gestire l’ansia o la preoccupazione è pensare a questa parte di voi come a una piccola persona o a un mostro seduto sulla vostra spalla. Potete decorare la personcina come volete. Ad esempio, potete immaginare che abbia l’aspetto di un brutto troll. Il troll vi sussurra all’orecchio preoccupazioni e ansie, facendovi concentrare su di esse invece che su ciò su cui dovreste concentrarvi: sviluppare la vostra autodisciplina.

Quando siete ansiosi o preoccupati e sentite questi pensieri, prendetene il controllo dicendo al troll dell’ansia che non ha ragione. Dite invece al troll ciò che è vero. Ad esempio, se il troll vi dice che non supererete l’esame, ditegli che non lo farete perché siete intelligenti, avete studiato e siete sicuri di conoscere la materia. Mentre dite la verità al vostro troll, immaginate che diventi sempre più piccolo a ogni parola. Alla fine, il vostro troll è così piccolo e la sua voce è così minuscola e stridula che non avrete più alcuna ansia per l’esame.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi