Tags:

Canone Rai in bolletta: incassi maggiori del previsto

Comment

Tecnologia

La legge di Stabilità introdusse l’obbligatorietà del pagamento del Canone Rai nella bolletta con la quale si paga, tradizionalmente, l’utenza elettrica. Ebbene, quanto emerso a margine del primo anno integrale di sperimentazione di questa novità sembra essere molto più positivo del previsto, almeno per le casse della tv del servizio pubblico.

A confermare le buone prospettive su tal fronte è la direttrice delle Entrate, Rossella Orlandi, che ha prontamente ricordato come il Canone Rai nella bolletta elettrica abbia portato nelle casse dello Stato circa 2,1 miliardi di euro, con mezzo miliardo di euro di extra gettito. A questo punto, i consumatori domandano che il maggiore “dividendo” ottenuto venga condiviso a beneficio di coloro che hanno evidenti maggiori difficoltà a pagare la tassa.

In particolare, la legge di Stabilità 2016 prevedeva che fossero esentati dal pagamento coloro che rientrano al di sotto della soglia di esenzione di 8.000 euro (in precedenza era 6.713,98 euro) per chi ha un’età anagrafica pari o superiore ai 75 anni. L’Unione Nazionale Consumatori sollecita di non scordarsi di questa prevista crescita della soglia di esenzione, domandando di rendere immediatamente operativo tale provvedimento, andando a restituire i soldi a coloro che nel frattempo sono stati costretti a pagare.

Con l’occasione, infatti, l’associazione ricorda che l’innalzamento era già previsto all’interno del triennio 2016 – 2018, e che tuttavia andava finanziato con maggiori entrate. Considerando che l’extra gettito è notevole, conclude il comunicato dell’associazione, ora non vi sarebbero più alcune scuse. Vedremo se nel corso delle prossime settimane spunteranno novità in tal senso…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi