Bicicletta: con il casco o senza?

Comment

Sport
casco ciclista

casco ciclistaIn Italia non esiste l’obbligo di spostarsi in bicicletta con il casco, cosa che invece avviene in altri paesi d’Europa. Tale obbligo nel nostro paese è presente solo nel caso di alcune competizioni, visto che la federazione internazionale preferisce evitare incidenti gravi, obbligando i professionisti ad indossare il casco. Ma l’utilizzo del casco salva davvero la vita? Questo accessorio serve in qualsiasi situazione?

Le motivazioni per indossare il casco

Quando si partica uno sport in genere si tende a pensare in termini positivi a tale attività, evitando di concentrarsi sugli incidenti. Purtroppo però gli incidenti possono accadere e, a volte anche contro la nostra volontà. Questo è particolarmente vero per chi pratica il ciclismo, soprattutto su strada. Ci si deve infatti spostare in mezzo al traffico, cosa che può portare ad una brusca frenata o a uno scontro con un automobile. Lo stesso però si può dire per chi pratica la mountain bike: un dirupo scosceso, del fango sulla pista, la ghiaia, sono tutti elementi che possono favorire una tragica scivolata. In tutte queste situazioni la testa può subire danni anche gravi, visto che basta sbattere il capo su una superficie dura per subire un trauma cranico. In queste situazioni avere il casco può essere ciò che trasforma una tragedia in un leggero incidente.

Quali caschi

Nei negozi di abbigliamento ciclismo mondo bici store sono disponibili diversi modelli di casco da bicicletta. La principale peculiarità che deve avere un casco riguarda la sua sicurezza: ci offrono un riparo reale solo i caschi omologati, cosa si può verificare controllando che all’interno si presente la targhetta dell’omologazione a norma di legge. Non è detto che un casco molto costoso sia più protettivo di uno a basso prezzo: se entrambi sono omologati allora la protezione che forniscono è paragonabile.

Le caratteristiche di un casco

L’avere l’omologazione è una peculiarità essenziale per un caso da bicicletta, ci sono però altre caratteristiche abbastanza importanti. Una è sicuramente la comodità: in molti casi il casco deve essere indossato per lunghi tragitti, magari sotto il sole di luglio; un materiale traspirante, un taglio che permette il passaggio dell’aria e un casco leggero sono la soluzione migliore in queste situazioni. I caschi più costosi hanno tagli e aerodinamica molto particolari, così come è particolare il materiale di produzione, che permette di dare vita ad un casco molto leggero che quasi non si sente, anche se indossato per varie ore di seguito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *