Uno smartphone cinese: come acquistare i modelli migliori

Comment

Tecnologia
smartphone

Ormai da alcuni anni numerose aziende di origine cinese vendono anche in Italia i loro prodotti. L’offerta è molto ampia e oggi abbiamo a disposizione praticamente qualsiasi tipo di modello. La scelta di un telefono cinese dipende da una serie di fattori, come possiamo verificare anche grazie ai suggerimenti del sito xiaomitoday.it.

Telefoni di fascia alta

Gli italiani amano avere tra le mani smartphone di alta qualità. Per molti si tratta di un vero e proprio status symbol, che li aiuta nella definizione di sé. Anche per queste persone la Cina può offrire prodotti adeguati, con un elevato rapporto qualità/prezzo. Stiamo parlando, ovviamente, dei telefoni top di gamma offerti da alcune aziende cinesi, che non hanno nulla da invidiare alle marche più note, né per quanto riguarda l’estetica, né per quanto riguarda le funzionalità. Nonostante si tratti di smartphone di ottima qualità sono venduti a prezzi del tutto concorrenziali, in genere inferiori ai 500 euro. Certo, stiamo comunque parlando di una cifra significativa, ma se si vuole utilizzare al massimo lo smartphone, anche per fare brevi filmati e fotografie ad alta qualità, allora sono soldi ben spesi. Per modelli di telefono di marche non cinesi di qualità paragonabile si può infatti arrivare a spendere dal 30 al 50% in più. Il risparmio è quindi elevato, senza che ci tolga nessuna funzionalità e comodità dallo smartphone.

Modelli di fascia media

Sono numerosi anche i modelli di fascia media disponibili nei negozi. Certo, spesso si parla di prodotti leggermente datati, magari della scorsa stagione, che hanno costi intorno ai 300 euro. Ricordiamoci comunque che gli smartphone “invecchiano” rapidamente: alcune aziende propongono un nuovo modello ogni 6-8 mesi. Questo significa che il modello “vecchio” può avere meno di un anno rispetto a quello appena lanciato sul mercato. A conti fatti, se si considera la qualità dei componenti interni, stiamo parlando di un tempo che non può apportare cambiamenti sostanziali così importanti. Quindi per chi vuole risparmiare si può trattare di un vero affare da cogliere al volo.

I modelli di fascia bassa

Tra i telefoni made in China più diffusi molti sono quelli con un costo inferiore ai 200 euro. Con cifre anche più basse, intorno ai 100-150 euro, si possono infatti trovare numerosi telefoni. Non ci si può certo aspettare che si tratti di prodotti di alta qualità, ma cercando accuratamente potremo di certo avere tra le mani smartphone di tutto rispetto. Dipende poi da cosa ci vogliamo fare. Per chi utilizza il telefono semplicemente per navigare in rete e per mandare qualche messaggio in genere questi telefoni sono perfetti. Dipende poi dal tipo di applicazioni che si intendono utilizzare. Inoltre conviene anche fare attenzione ad alcuni prodotti: abbassandosi il prezzo a volte si abbassa notevolmente anche la qualità. In commercio sono infatti presenti anche telefoni cinesi che non sono utilizzabili in Europa, ad esempio con frequenze di ricezione diverse da quelle disponibili qui. Oppure alcuni prodotti sono privi di garanzia, o sono costruiti con materiale scadente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi