Nodi cravatte: il nodo americano

Comment

Cravatta
nodo delle cravatta

nodo delle cravattaIl nodo americano è di dimensioni abbastanza importanti specialmente pensato per cravatte imbottite e abbastanza larghe. Questo nodo ha ottenuto quasi subito un successo molto interessante diventando per un lungo periodo di tempo il nodo presidenziale. L’americano è stato portato dentro la casa bianca dal presidente Richard Nixon. Questa tradizione è stata poi portata avanti da Gerard Ford e Jimmy Carter. Il nodo americano varia però dagli Stati Uniti d’America all’Europa. Se infatti negli Stati Uniti è fatto esclusivamente su cravatte di dimensioni elevate nel Vecchio Continente questo nodo viene fatto praticamente su tutti i tipi di cravatte.

Bisogna dire che questo nodo E’ consigliabile comunque adoperare questo nodo su camicie a colletto all’americana ovvero fermato con i due bottoni. Il nodo americano non è particolarmente complicato. E’ possibile eseguirlo in pochi passi e senza grandi patemi d’animo. Dopo aver messo la cravatta al collo è necessario sovrapporre la gamba alla gambina compiendo quindi un giro intorno ad essa per poi entrare nel doppino formatosi intorno al collo dal quale dovrà essere poi estratto.

A questo punto il lavoro è quasi terminato. Per concludere definitivamente questa operazione il colletto deve essere tirato e stretto. Il nodo americano è in effetti uno tra i più diffusi in assoluto. Probabilmente questo successo è dovuto alla semplicità del nodo americano. Questo è chiamato anche il nodo four-in-hand, nodo semplice o nodo del principiante. Questo nodo è definito però poco elegante visto il suo nodo asimmetrico. E’ quindi consigliabile non adoperarlo nelle occasioni che impongono una certa formalità anche se comunque è veloce e semplice da realizzare. Il nodo americano ha un’alta popolarità sfiorando addirittura il 70 %. Questo nodo si è evoluto molto nel corso degli anni arrivando a raggiungere attualmente solo nove centimetri, per altri nodi un ottima risorsa è il sito www.nodocravatta.com. All’inizio questo nodo aveva un’ampiezza maggiore seppur di poco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi