Email marketing, come definire la lista di destinatari

Comment

Lavoro

L’esecuzione di una campagna e-mail di successo? Richiede assolutamente che tu abbia un vero e proprio database opt-in, ovvero un elenco di persone che hanno accettato di consentire ad un mittente di inviare loro delle e-mail di marketing. Ebbene, questo database… è il bene più prezioso di una campagna di marketing via posta elettronica!

Ricorda che l’autorizzazione deve essere esplicitamente concessa e che le persone o le aziende che ne abusano possono mettere a repentaglio la loro reputazione e possono esporsi ad azioni legali. Dunque, la crescita di questo database è un fattore chiave in ogni campagna di email, con raccolta di alcune informazioni di base come l’e-mail del potenziale cliente, nome, cognome, data di autorizzazione concessa, fonte dell’autorizzazione, genere, Paese, numero di telefono, data di nascita e altri campi ulteriori.

Cerca di trovare un buon equilibrio nelle informazioni richieste. È vero che più informazioni potrai raccogliere, e meglio potrai personalizzare i tuoi messaggi di marketing. Tuttavia, più informazioni il tuo utente è tenuto a dare, meno sarà propenso a farlo.

Detto ciò, ci sono una miriade di modi per attirare i potenziali clienti interessati a partecipare a una banca dati. Un modulo di iscrizione via e-mail su un  sito web aziendale è fondamentale, soprattutto se lo metterai dove può essere visto su ogni pagina. Cerca inoltre di incentivare la raccolta dei dati offrendo gratuitamente qualcosa di valore.

Ti ricordiamo infine che l’integrità del database può essere salvaguardata con un processo di doppio opt-in.  Un’e-mail viene inviata all’indirizzo e-mail fornito e l’utente dovrà cliccare su un link all’interno di tale e-mail per confermare la loro iscrizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *