Category Archives: Salute

Dimagrire in pausa pranzo: ecco cosa mangiare in ufficio

La pausa pranzo è diventata un’ossessione a causa del poco tempo? Magari, a ciò, si aggiunge anche la voglia di perdere qualche kg accumulato durante l’estate. Il risultato finale, quindi, è che preferite passarlo davanti al computer, magari mangiando un panino. Ecco, quindi, alcuni consigli utili per perdere peso mentre lavorate.

Prima di tutto dite addio ai panini imbottiti, e agli stuzzichini mangiucchiati durante le ore di lavoro: la prima regola d’oro è semplice, ovvero eliminare l’eccesso. Bevete, quindi, piccoli sorsi e molto spesso: ricordate che, secondo i nutrizionisti, il nostro corpo ha bisogno di almeno due litri di acqua al giorno.

Dite addio anche agli zuccheri raffinati, ai formaggi (tutti i tipi, anche quelli definiti light), alla pasta e al riso bianco. Via libera, invece, ai legumi, alle verdure, alla quinoa e ai cereali integrali. Questi ultimi hanno un notevole pregio: rilasciano gradualmente il glucosio, e ciò permette di sentirsi sazi ed appagati per molto tempo.

Le verdure, invece, hanno una proprietà unica: drenano perfettamente i liquidi, ed evitano la formazione dell’antiestetica cellulite (questo vale soprattutto per le donne). Infine, i legumi e la quinoa danno il giusto apporto di proteine al nostro corpo, senza per questo introdurre grassi in eccesso.

Infine, attenzione anche al condimento che utilizzate: l’olio extravergine di oliva è perfetto per condire tutti i tipi di piatti. Inoltre, è ricco di acidi grassi che regola il buon umore, e che protegge il cuore. Abbandonate definitivamente l’aceto, e puntate sul limone: quest’ultimo è un grande alleato naturale del corpo, e permette di assimilare meglio, durante i pasti, il ferro.

In definitiva, non avete più scuse per stare fermi davanti al pc: la pausa pranzo, grazie a questi semplici consigli, vi sembrerà meno pesante. Inoltre, in questo modo, affronterete con la pancia piena, e l’umore alle stelle, il lavoro pomeridiano.

Published by:

S.o.S. stitichezza: ecco come combatterla in estate

La stitichezza è sicuramente uno dei problemi più ricorrenti per le donne. Questa, infatti, può colpire in qualsiasi moment0 della vita di una persona, e in qualsiasi stagione. Non solo: secondo le ultime stime stiamo parlando di un disturbo che può colpire inevitabilmente sia il sesso femminile che quello maschile.

Tuttavia, è altrettanto vero che durante le vacanze questo “disturbo” viene particolarmente accentuato. Quali sono le cause? In realtà possono essere tante e tutte diverse: il cambio di “residenza”, delle abitudini, la presenza di una gravidanza oppure del ciclo mestruale possono influire notevolmente sul metabolismo di una persona.

Ma è possibile combatterla? Ovviamente la risposta è sì: prima, però, di utilizzare il rimedio più classico, ovvero assumere i lassativi, provate a cambiare stile di vita. Se, ad esempio, non riuscite ad andare in bagno da un solo giorno potete provare a stimolare il metabolismo con una sana corsetta.

Non vi piace il running? L’alternativa è una bella camminata, magari di primo mattino: vi basteranno solo 30 minuti per riattivare il metabolismo, smaltire l’ansia pre-giornata lavorativa e sentirvi cariche e piene di energia.

Se, invece, la stitichezza si protrae da almeno tre giorni potete optare per un cambio di alimentazione: iniziate la giornata bevendo almeno due bicchieri di acqua tiepida a digiuno (quindi appena svegli). Inoltre, aggiungete all’alimentazione tanta frutta e verdura, e dopo cena concedetevi una bella macedonia composta da mele, pere e datteri. Se anche ciò non è sufficiente provate ad aggiungere una decina di prugne secche da assaporare durante la giornata: i risultati non tarderanno ad arrivare!

Infine, se la stitichezza vi perseguita da almeno 5 giorni (oppure di più) è il momento di agire in modo drastico: i lassativi, in questo caso, sono utilissimi. Attenzione, però: è importante non abusarne, e soprattutto non è salutare utilizzarli per periodi troppo lunghi.

Ora non vi resta che godervi la vostra meritata estate…in salute, ovviamente!

Published by:

In salute grazie agli alimenti detox

Quante volte avete pensato di iniziare una dieta a ridosso delle vacanze estive? Diciamoci la verità: ogni anno arriviamo un po’ tardi per rimetterci in forma come vorremmo (la pigrizia, in fondo, è comune a tutte le donne!), e per questo ricorriamo ai rimedi last minute. Ma siamo certe che questi trucchetti funzionino correttamente? Noi, al contrario, vi consigliamo di assumere questi alimenti: hanno un grande effetto detox per il corpo, e sono gustosi e naturali.

Il primo alimento che vi consigliamo è presente in tutte le case: si tratta del limone. Quest’ultimo è ricco di vitamina C e ripulisce in modo naturale il nostro organismo, aiutandolo ad espellere le tossine accumulate. Non solo: ricordatevi di fare il pieno di mirtilli.

In questo caso è meglio assumere quelli scuri: i mirtilli, infatti, sono ricchi di antiossidanti che combattono in modo attivo i radicali liberi. Inoltre, stimolano il metabolismo e sono molto buoni…è inutile negarlo!

Anche le barbabietole sono alimenti depurativi: quelle rosse sono ricche di vitamine B3, B6 e C. Non solo: al loro interno troviamo una grande riserva di minerali come il magnesio, lo zinco e il ferro. Infine, permettono al fegato e alla cistifellea di lavorare in modo ordinato. Le barbabietole, proprio per le loro numerose proprietà, sono altamente indicate in una dieta detox.

Spazio, poi, ai semi di lino: stiamo parlando di un ingrediente naturale davvero ottimo. Di fatto, sono un toccasana per chi si sente spossato e affaticato. Inoltre, i semi di lino alleviano i dolori mestruali, e aiutano l’intestino a lavorare correttamente, fungendo da “emolliente”. Infine, oltre a far digerire, riducono il colesterolo.E per completare la nostra carrellata di alimenti detox vi consigliamo una buona tazza di tè bianco. Già, perchè conosciamo bene le proprietà del tè verde, ma sappiate che quello bianco è ancora più prezioso: oltre a mantenere basso il livello di colesterolo è anche un potente antiossidante. Insomma, pochi alimenti vi permetteranno di tornare in forma in modo naurale e gustoso!

Published by:

Contrastare la stitichezza con rimedi naturali

olio rimedio per la stitichezzaI problemi relativi alla stitichezza, possono essere un gran fastidio e causare disagi per un sacco di tempo alle persone che ne soffrono. Esistono dei rimedi naturali contro la stitichezza che permettono di stimolare e aiutare la situazione del pavimento pelvico.

La normale contrazione dei muscoli è essenziale per favorire il normale svuotamento del retto, quando si presenta una certo debolezza a questo livello, possiamo parlare sicuramente di stitichezza, una condizione comune soprattutto dopo il parto e la gravidanza, nelle persone obesi, donne in menopausa.

Come risolvere il problema?

Oltre al consiglio di frequentare la palestra o fare esercizi per tonificare i muscoli addominali, appena svegli provate anche a bere un bicchiere di acqua, aumentare l’apporto dei liquidi è importante e per questo è sempre meglio avere con sé una bottiglietta di acqua al lavoro o in ufficio e in palestra.

I rimedi naturali offerti dalla natura sono il consumo di: frutta, verdura, semi e cereali integrali ricchi di fibre, residui alimentari che vengono digeriti con una certa velocità. Il consiglio è quello di consumare anche 5 o 6 porzioni di frutta e verdura, a colazione preferite i cereali integrali e i fiocchi di crusca. O i fiocchi di riso con cioccolato.

Considerate che l’aumento eccessivo delle fibre, può aggravare la stitichezza e causare crampi addominali con eccesiva produzione di gas. Gli esperti confermano che la massiccia assunzione di crusca a scopo terapeutico, riduce in maniera sensibile l’assorbimento intestinale di calcio, zinco, magnesio e fosforo.

Inoltre esistono dei lassativi naturali come i semi di lino e di psillo, la gomma di guar, l’agar e la pectina che aiutano naturalmente l’organismo. Nei casi in cui non si riesce a risolvere il problema è meglio rivolgersi al medico per evitare ogni danno e problema che può causare disturbi anche invalidanti. Per avere un manuale a portata di mano potete scaricare anche l’ebook stitichezza rimedi.

Published by:

Portale la protesi dentale: come vivere sereni con la dentiera

protesi dentaleNon è sempre facile vivere serenamente con una dentiera. Come fare per portarla nel migliore dei modi? Come alleviare il fastidio della dentiera? Come effettuare le normali operazioni di pulizia?

Spesso, non tutte le risposte alle domande più frequenti sulle protesi dentarie trovano risposta nelle indicazioni che i dentisti rilasciano; oppure, spesso, problemi o dubbi insorgono solo in un secondo momento, dopo i primi utilizzi. Portare la protesi dentale, al giorno d’oggi, non è decisamente molto semplice: la vita è frenetica, e spesso non si ha il tempo di dedicarsi con assiduità alla manutenzione della protesi o a risolvere i problemi che potrebbero insorgere con un suo assiduo utilizzo.

Uscendo dallo studio dentistico, il primo dubbio è quello di conoscere i tempi che sarà necessario per potersi abituare all’uso della protesi. Tali tempi, di fatto, variano da soggetto a soggetto in base ad un numero notevole di fattori, in primis sulle proprie attitudini fisiche e psicologiche. Ovviamente, vi sentirete con un… corpo estraneo in bocca, senso che, di fatto, rispecchia la realtà. I primi giorni saranno cruciali per potervi sentire “a vostro agio” anche con la dentiera, anche nelle normali operazioni giornaliere, come sorridere, parlare o masticare. Sono questi i giorni in cui, per abituarvi, è consigliabile portare la dentiera più tempo possibile, anche se doveste avere un aumento di salivazione. Nel caso di arrossamenti o altri problemi simili, è invece consigliato risolvere rivolgendosi al dentista che vi ha installato la protesi, il quale saprà prendere i dovuti provvedimenti.

Dopo i primi utilizzi, l’alimentazione, nel dettaglio, potrà sembrarvi particolarmente difficoltosa. Iniziate dai cibi semiliquidi, evitando comunque anche in seguito alimenti troppo caldi o troppo duri, da spezzare con gli incisivi. Durante la masticazione, eventuali problemi di adesione tra la gengiva e la dentiera potrebbero causare infiltrazioni di alimenti. Periodicamente, deve essere previsto un controllo dal dentista per verificare eventuali problemi. Per la corretta pulizia della dentiera, è invece necessario compresse detergenti, appositamente studiate per rimuovere eventuali residui di pasta adesiva.

Tra i fattori salienti da tenere sempre in considerazione, specie se siete i soggetti più diffidenti o scoraggiati, va annoverato indubbiamente anche il fattore estetico, perché sicuramente ne trarrete il giusto giovamento. Utilizzando il sistema di protesi, infatti, l’aspetto del viso dovrebbe essere più armonioso e sostenuto, aumentando lo spazio tra gli zigomi e la mascella. Sicuramente, poi, l’utilizzatore potrà ritornare… ad utilizzare il proprio sorriso, sembrando effettivamente più giovane.

 

Per approfondimenti puoi visitare la pagina http://www.polident.com/it_it/considerare-protesi.html.

Published by:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi