Bricolage, è boom durante la crisi

Comment

Fai da te
bricolage

bricolageCon la crisi economica è in aumentata la tendenza al Fai da te, un vero e proprio boom che fa di necessità virtù. Si sa, gli italiani sono un popolo che dell’arte manifatturiera hanno fatto un leit motiv. E’ una caratteristica che alcuni nostri connazionali sono riusciti a portare all’eccellenza nell’ambito artigianale. Un know-how invidiato in tutto il mondo, basti pensare alla moda, al design che dettano ancora legge in tutto il mondo.

A volte dietro ad un grande progetto, oltre che tanto lavoro e dedizione, ci sta un’intuizione che ha innescato il tutto o un semplice bisogno da colmare nell’immediato. Pensiamo all’esempio di Geox, che noi tutti conosciamo come la scarpa che respira. E’ frutto di una folgorazione, se così vogliamo chiamarla, di Mario Moretti Polegato, il quale soffrendo di un fastidioso surriscaldamento dei piedi dovuto alle scarpe di gomma, decide di forarne le suole. Così sviluppa l’idea nei laboratori di una piccola azienda, brevettandola. Ed ecco un marchio che esporta in tutto il mondo.

Per molti il caso appena citato può sembrare fuorviante, ma non lo è, si vuole solo dimostrare che

crisi può significare anche opportunità, evitando il disfattismo e prendendo la situazione di petto.

Nel piccolo delle nostre case quotidianamente viviamo episodi che mettono alla prova i nostri nervi, oltre che le nostre finanze: elettrodomestici che si rompono, mobili che cedono, tubi che perdono.

Le donne più fortunate hanno in casa MacGyver (ecco l’indimenticabile sigla del telefilm), che risolve ogni criticità con una forcina per i capelli. Le altre si devono accontentare del marito medio che si dedica alle riparazioni con più o meno successo. Scherzi a parte, stiamo assistendo ad una vera e propria mania per il bricolage e fai da te per tutti quegli interventi che spesso si rendono necessari tra le mura domestiche.

Esistono molti utensili che assemblano lamiere, legno e componenti sottili con altri metalli o plastiche grazie ai rivetti (se non sapete cosa sono cliccate qui) e vanno incontro all’esigenza di “desperate housewives”, come di contesti più grandi come le industrie meccaniche, automotive, elettrodomestici, industria elettronica e carpenteria leggera,…

Oggigiorno ci vengono in soccorso dalla rete anche i numerosi tutorial che dispensano consigli su come risolvere qualunque problema e ci spiegano come riciclare e dare nuova vita ad oggetti che altrimenti avremmo buttato, dando quel tocco vintage e chic. In questo modo non solo si riducono le spese, ma si distendono i nervi e si fa esercitare la manualità, qualità che rischia di perdersi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi